» Recupera dati » Registrati ora  
 




24 Marzo 2017
Divieto di raccolta e danneggiamento di specie vegetali: illecito permanente o istantaneo? Riflessi...

02 Novembre 2016
Citazione testimoni nel processo penale - FORMULA - riferimenti normativi - supporti alla professio...

Elenco completo contributi


21 Febbraio 2018
Dal 01/03/2018 comunicazione telematica obbligatoria degli adempimenti di lavoro.

12 Dicembre 2017
SCIOPERO GIUDICI DI PACE - 08-01 a 04-02/2018

Elenco completo segnalazioni


23 Giugno 2017
Consiglio di Stato n. 2852/17 - Sinteticita' atti amministrativi, inammissibilita' e sanzioni

23 Maggio 2017
Cassaz. Civ. n. 12411/17 - Liquidazione compensi avvocato: competente il Tribunale collegiale

Elenco completo sentenze


18 Agosto 2016
Deposito telematico atto introduttivo del giudizio (atti prelevabili: ricorso divorzio domanda congi...

Elenco completo esperienze




24 Marzo 2017 - Divieto di raccolta e danneggiamento di specie vegetali: illecito permanente o istantaneo? Rif...
Divieto di raccolta e danneggiamento di specie vegetali: illecito permanente o istantaneo? Riflessi sulla prescrizione quinquennale prevista dall’art.  28 della L. n. 689/81    Autore: avv. Luca Maccarone Fonte Corte d’Appello di Napoli, prima sez. civ. bis, n. 3570 del 13.10.2016 perché la sentenza è particolarmente interessante la sentenza è interessante perché sottolinea la rilevanza di una lettura concreta dell’illecito amministrativo con riflessi in ordine all’applicazione della prescrizione tempestivamente eccepita e rivelatasi decisiva a tutela del cliente. Secondo il prevalente orientamento giurisprudenziale di legittimità, l’illecito amministrativo che sia consistito in un’alterazione ambientale, abbia carattere perman... (continua)

23 Giugno 2017 - Consiglio di Stato n. 2852/17 - Sinteticita' atti amministrativi, inammissibilita' e sanzioni
In presenza di atto che eccede i limiti dimensionali prescritti, in assenza di autorizzazione preventiva dal Presidente del Consiglio di Stato ex art. 6 del decreto n. 167-2016 del Presidente del Consiglio di Stato, ovvero, applicando correttamente il decreto vigente del 2015, l’autorizzazione prevista al punto 11 da parte del presidente di Sezione o di un Magistrato delegato, la parte dell’appello eccedente i limiti sopra descritti non è esaminabile. La violazione del principio di sinteticità degli atti tipizza uno dei casi di temerarietà del giudizio, con conseguente irrogazione di sanzione che prescinde da una specifica domanda nonché dalla prova del danno subito, ed il cui gettito, commisurato a predeterminati limiti edittali, è destinato al bilancio della giustizia amministr... (continua)

18 Agosto 2016 - Deposito telematico atto introduttivo del giudizio (atti prelevabili: ricorso divorzio domanda ...





Elenco completo video


 
» PST Giustizia
» INI-PEC Cerca indirizzi Pe...
» Servizi on-line Giudice di...
Elenco completo utility
 
 

DirittoeProfessione.it
P.iva: 04148390612
E-mail: info@dirittoeprofessione.it
Sito realizzato da: Angelo Tescione

© 2014-2021
Tutti i diritti riservati, vietata qualsiasi riproduzione intera o parziale del sito senza autorizzazione.

» Privacy garantita | » Informativa cookie

» Homepage
» Chi siamo
» Contatti
» La nostra idea
» Registrati al sito
» Recupera dati
» Iscriviti alla Newsletter
» Notizie
» Sentenze
» Esperienze
» Utility
» Video
» Chiedi a DirittoeProfessione.it
» Ricerca avvocato
Seguici anche su:

Torna su